Perché Lebron James è una iattura per il basket

di Stefano D’Andrea

Questo cristone dell’Ohio è probabilmente il combinato disposto di forza, velocità, elasticità, esplosività e resistenza più importante dell’intero pianeta, inoltre ha un eccellente ball handling e conosce il gioco. Ha infine il pregio di aver scelto da piccolo la maglia numero 23. Non è un cattivo giocatore, questo è chiaro: buoni fondamentali, gran controllo del corpo, voglia di vincere.

Tuttavia Lebron James è la cosa peggiore che sia successa al più bello sport del mondo. Ogni bambino a cui Lebron viene mostrato come esempio è destinato al dispiacere, alla frustrazione e a peggiorare il gioco.

Perché.

giphy-downsized-large.gif

Floppare: Lebron è noto a tutti perché quando subisce un fallo esagera nella reazione (tipo Pippo Inzaghi, per capirsi, e lo dico da tifoso milanista). Nel basket di solito ciò non succede, anzi vengono presi in giro i pochi che lo fanno. Lebron in USA viene chiamato Leflop. La gente si burla di lui. Un bambino che vede Lebron giocare, vincere ed essere osannato, invece, penserà che quello del floppare sia un comportamento giusto, e quindi fingerà di aver subito un danno quando invece non l’ha subito o metterà le mani in faccia per mostrare di aver ricevuto un colpo quando invece il colpo non l’ha ricevuto.

E questo non è bene.

 

giphy-downsized-large (1).gif

Airball: tra i buoni giocatori dell’Nba nessuno tira una quantità di airball così alta come lui. L’airball è un accadimento possibile anche ai migliori, ma quando capita troppo spesso è il sintomo di una carenza tecnica (e non è il suo caso) o di altro, più grave. A lui succede quando invece di stare composto vuole tirare allargando le gambe o buttandosi inutilmente verso sinistra, in pratica facendo il figo. Così facendo a volte non prende nemmeno l’anello. Ricorda quei camorristi che hanno imparato a sparare guardando i film di Tarantino e tengono la pistola di lato, orizzontale rispetto al suolo, e quindi non riescono ad ammazzare nessuno al primo colpo ma devono spararne tanti. Lo riferiscono le forze dell’ordine: da quando è uscito Le iene non ci sono più gli omicidi di una volta. Anche i camorristi vogliono fare i fighi. E fare il figo non è la migliore caratteristica del buon sportivo.

E nemmeno del buon camorrista.

 

giphy (3).gif

Dimensioni: Wilt Chamberlain e Kareem Abdul Jabbar sono due tra i giocatori più famosi e importanti nella storia del Sacro Gioco, purtroppo però vi sono entrati dalla parte meno interessante e cioè quella del freak estremo. Il basket ad alto livello è un gioco per uomini fuori norma, troppo alti, gente che quando la vedi per strada ti spaventi. Ma può essere giocato anche dai nani (è lo sport nazionale delle Filippine per intendersi) e il Capitano della Nazionale Italiana Campione d’Europa di pallacanestro era alto 1,75. Per il bene del basket prendere come esempio Chamberlain o Jabbar (gente alta tipo quelli del Guinness dei primati, quelli che prendono in braccio persone normali e li fanno sentire come dei cagnolini, scherzi della natura) è pericoloso. Nessuno potrà fare un “gancio cielo”, e nessuno prenderà 50 rimbalzi a partita perché oltre a saper tagliare fuori è anche alto 2,20. Lebron James è oggettivamente un treno e nessuno al mondo è un treno capace di correre e saltare come una lepre quindi quando lui fa dei movimenti da treno (leprato) non va imitato, chiunque lo faccia incontrerò solo fallimenti.

Meglio, per un giovane giocatore, avere come esempio qualcuno da cui imparare, non qualcuno che non potrai mai essere.

giphy (6).gif

Guardarsi allo specchio: quando Lebron James fa un bel canestro si guarda in giro, e non per cercare lo sguardo del compagno da incoraggiare perché faccia il prossimo, o da ringraziare per il passaggio, o forse da incentivare per l’azione difensiva che sta cominciando, ma bensì per controllare che gli spettatori lo abbiano visto bene, e specchiarsi in quegli occhi. Quello sguardo è tanto più dannoso perché inutile, visto che tutti sono lì per guardare la partita e sarebbe strano se non ci si accorgesse di un canestro. Lebron è narciso, caratteristica che mal si sposa ai giochi di squadra e men che meno al basket. Un giovane giocatore dovrebbe evitare cattivi esempi di questo genere.

giphy (4).gif

Arbitri: nel calcio o in altri sport che ora non mi vengono in mente ci si gira spesso verso l’arbitro che fischia un fallo o una infrazione, anche quando si è consapevoli del fatto che il fischio è stato giusto, e lo insulta. È ritenuto un comportamento normale. Nel basket no. Lebron, ogni singola volta che gli viene rubata la palla o sbaglia un canestro anche per merito di una buona azione difensiva, si rivolge all’arbitro (a volte mentre il pallone è ancora in gioco e quindi mettendo in difficoltà i propri compagni) per biasimarlo circa il mancato fischio a suo favore. Non solum, sed etiam quando fa canestro a volte si lamenta perché vorrebbe anche aver fischiato un fallo subìto (ma non subìto). Nel basket i giocatori non possono protestare pena il fallo tecnico e/o una reprimenda da parte dei propri compagni. Abituare un ragazzino a protestare lo abituerà a preoccuparsi della propria bella figura invece che del bene della squadra.

Per questo ed altri motivi (non vogliamo qui parlare di THE DECISION) Lebron James è una iattura per lo sport. E’ un ottimo giocatore ma per me è porn basket. Può piacere (a me no), ma non fatelo vedere ai bambini.

I LOVE THIS GAME

NOTA BENE: nelle high school americane dopo quello delle pistole il problema più sentito è quello del LEBRONING (true story).

giphy (2).gif

Annunci

Informazioni su Stefano D'Andrea

Stefano D’Andrea, nasce e risiede a Milano, ma si è formato tra Roma, Bologna e New York. Ha inventato e conduce Umani a Milano e Gatto Morto. Nelle librerie c'è il suo "La vita è una pizza" edito da Corbaccio.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Perché Lebron James è una iattura per il basket

  1. CORRADO ha detto:

    Uno sfacelo sportivo. Ora abbiamo in Neymar anche nel basket.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...